Gli articoli del Blog

Buga-News
19 Marzo 2020

Addio Professor Berardi, ai Bugaron mancherai tanto

Addio Professore! (noi l’abbiamo chiamato sempre così)..
In questo momento così surreale (Coronavirus nel mondo), la scomparsa di Alberto Berardi getta un velo di tristezza nelle nostre chiacchierate su Skype, alle 19 di ogni sera.

I Bugaron al Professor Berardi devono tanto.
Ricordo ancora la sua telefonata, in quell’assolato luglio 2003: “Pronto? Sono Alberto Berardi, ho sentito il vostro disco, scrivete voi la prossima canzone del Carnevale di Fano!”.
Gli avevo mandato l’album…. “sicuro che, ad un cultore del dialetto fanese come lei, sicuramente potrà interessare. Firmato Nicola Gaggi, el fiol de Nano, nepot de Armeto el calafà”. Ci capimmo subito e così nacque la nostra nota canzone “Avanti e indrè”.

In questo momento triste mi vengono però in mente tanti ricordi divertenti: il primo ascolto del brano nello studio di registrazione, le cene al Castellaccio, alla Grotta di Tufo di Stacciola, la luminaria con i fuochi artificiali al Pincio di Fano, tutti seduti sui gradoni del carro della Musica Arabita, lui con il guanto del direttore (che fu del padre) infilato nella mano (quanto è bella Fano, eh, professore?). Berardi ci volle al Carnevale, volle proprio lui quella canzone, la promuoveva, la difendeva. 
Ci suggerì il titolo. Non sapevamo come chiamarla, tanti titoli e nessuno che ci convinceva, chiedemmo consiglio, chiaramente. Ci guardò e, come se fosse ovvio disse: “Avanti e indrè!”. Risolto il problema.

Una sera, durante una cena, mi spiegò i versi “…fra carusin e carusel… e i caruson da mort”, lì dentro c’era il senso del Carnevale, la vita e la morte… ne parlò per un’ora! Alla fine dissi: “Quando li ho scritti non pensavo a tutto questo, Professore” e lui: “Si sa, gli artisti colgono le cose istintivamente, poi ci siamo noi che le spieghiamo…”. Ci considerava “artisti”! Credo noi Bugaron diventammo tutti rossi ed io, forse, per un minuto, sono stato alto un metro e ottanta! 
Quando uscì il nostro album “Flaminia”, ce lo presentò lui, analizzando i testi con le sue riflessioni intelligenti, acute, le sue similitudini con poeti e letterati, la sua grande cultura che spesso allietava i momenti passati assieme. “Ho dato vita al Progetto Flaminia, voi realizzate un disco e lo chiamate Flaminia, vedi?”… e faceva una faccia come a dirci: “Siamo sulla stessa linea d’onda”.
L’ultima volta che l’abbiamo visto è stato al nostro trentennale, lui era seduto in prima fila, a vedere i suoi “ragazzacci”…. Lo divertivamo, credo gli piacesse la nostra energia.
Abbiamo fatto sempre tutto da soli, i dischi, i concerti, l’unico mentore è stato lui. Il Prof. Berardi ci mancherà tanto…

Nicola Gaggi e Borghetti Bugaron Band

Leave a Reply

Raccolta Canzoni
Avanti e Indrè // Gratest Hits
  1. Avanti e Indrè // Gratest Hits
  2. Do pass // Gratest Hits
  3. BBB Remix // Gratest Hits
  4. Benturnet Cirion // Gratest Hits